Menu

Incendio in un'azienda ad Avellino, possibile danno ambientale

 (immagine tratta da: Napoli Fanpage)

L'incendio è divampato, intorno alle 13.30 di ieri, presso la Ics (Industria Componentistica Stampati), un'azienda che produce contenitori in plastica in cui vengono collocate le batterie dell'auto.

I vigili del fuoco impiegati nell'opera di spegnimento sono stati circa cento; spegnimento riuscito dopo circa 6 ore di lavoro.

A preoccupare sono le possibili conseguenze sull'ambiente e sulla salute delle persone. L'Arpac sta monitorando i valori di polveri sottili e lo farà per tutte le prossime 24 ore (48 a partire da ieri). 

Il Prefetto di Avellino, Maria Tirone, ha invitato i residenti in 18 comuni limitrofi a non uscire di casa se non per ragioni urgenti e indifferibili. Il sindaco, Gianluca Festa, ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata di oggi.

Urgono valutazioni accurate e veritiere, che dovranno essere soggette alla massima diffusione e trasparenza, per permettere a chi di dovere di prendere le dovute precauzioni.

Non dobbiamo dimenticare che l'aria è un bene mobile; danni ambientali che si verificano in una determinata zona possono comportare effetti in aree geografiche molto lontane da essa, anche centinaia di chilometri. 

Proprio per questo non bisogna "sotterrare" la questione, ma affrontarla nel miglior modo possibile, tentando di salvaguardare l'ambiente e la salute delle persone come sancito dalla Costituzione.

14/09/2019

Ferri Bontempi Gianni