Menu

previsioni a tre giorni

Mercoledì 26 febbraio 2020

Mattino: cielo irregolarmente nuvoloso al mattino lungo le regioni tirreniche con possibili piovaschi; tempo più stabile lungo il versante Adriatico. La quota neve si manterrà tutto sommato elevata, attestandosi sui 1100-1400 metri; venti tesi dai quadranti sud occidentali.

Pomeriggio: generale aumento della copertura nuvolosa, accompagnato da un intensificarsi dei rovesci nelle zone interne del centro. L'aumento dell'instabilità sarà accompagnato da una sensibile diminuzione delle temperature e di conseguenza da un abbassamento della quota neve che, in questo frangente, si attesterà sui 700-900 metri. La ventilazione ruoterà dai quadranti settentrionali (le raffiche potranno raggiungere i 70-90 km/h).

Notte: l'instabilità insisterà ancora sul basso Lazio e sulle zone interne dell'Abruzzo, con qualche fiocco di neve che potrebbe raggiungere quote collinari (400-600 metri). La ventilazione si presenterà ancora sostenuta e settentrionale.

Attendibilità previsione: 90%            


Giovedì 27 febbraio 2020

Tempo in deciso miglioramento al mattino con il sole che tornerà a splendere su tutte le regioni centrali. Le condizioni atmosferiche torneranno però a peggiorare dal pomeriggio, con un aumento deciso della copertura nuvolosa su tutte le regioni centrali, accompagnata da possibili rovesci su Toscana, Umbria e Lazio. Le temperature subiranno un leggero rialzo, permettendo cosi alla neve di cadere a partire dai 1300-1400 metri. La ventilazione si presenterà di moderata/forte intensità dai quadranti sud occidentali.

Attendibilità previsione: 70%


Venerdì 28 febbraio 2020

Graduale miglioramento del tempo con qualche residuo piovasco che insisterà al mattino sul basso Lazio e sulle zone interne dell'Abruzzo. Le temperature saranno in ulteriore lieve rialzo.

Attendibilità previsione: 55%

Aggiornamento 25/02/2020 

L'attendibilità delle previsioni viene calcolata in base alla distanza temporale dall'evento e alla difficoltà della previsione.