Menu

Scoperta nuova stella "Icaro"

Recentemente il telescopio spaziale Hubble ci ha permesso di individuare una stella fino ad oggi sconosciuta ai nostri "occhi" tecnologici.

La stella in questione è stata denominata "Icaro", ovviamente in onore del personaggio mitologico Greco, e è ad oggi la stella più remota conosciuta, basti pensare che la luce attualmente visibile ha impiegato circa 9 miliardi di anni per raggiungerci.

Il principio che ci ha permesso di individuare Icaro è stato quello della lente gravitazionale, ma come funziona questo metodo di osservazione? Avviene grazie alla gravità esercitata da un massiccio ammasso di galassie poste nelle vicinanze, che riesce ad agire come una sorta di lente spaziale naturale, piegando ed amplificando la luce emessa.

Nel caso specifico di Icaro a fungere da lente gravitazionale è stato un cluster di galassie situato a circa 5 miliardi di anni luce dalla Terra, chiamato MACS J1149 + 2223.

Gli esperti in futuro si aspettano di trovare molte più stelle come Icaro, magari anche grazie al lancio del nuovo telescopio spaziale James Webb, previsto attualmente nel 2020.

 

Gianni Ferri Bontempi

 

09-04-2018