Menu

Break simil primaverile, poi torna l'inverno?

 

Il peggioramento di San Valentino, alla fine in gran parte ridimensionato, è stato comunque l'apice dell'ingresso freddo iniziato dai primi del mese di febbraio e che ha portato svariate nevicate al di sopra dei 1000 metri di quota e, seppur raramente, talvolta anche al di sotto di questi. 

Nei prossimi giorni l'alta pressione delle Azzorre si espanderà da ovest verso est, interessando cosi nel suo cuneo alto pressorio anche la nostra penisola. Le condizioni meteorologiche tenderanno quindi a migliorare su tutte le regioni accompagnate da un deciso aumento termico in quota, il quale regalerà, nelle zone pianeggianti, qualche giornata simil primaverile di giorno e freddo di notte grazie al fenomeno dell'inversione termica.

L'alta pressione tuttavia non avrà vita facile in quanto già dalla giornata di domenica, ma ancor più da quella di lunedì, correnti fredde nord orientali inizieranno a destabilizzare la campana alto pressoria, ponendo le basi per una nuova dinamicizzazione del contesto meteorologico Italico e più in generale Europeo a partire dalla terza decade del mese di febbraio. Che lo stratwarming ormai conclamato e definitivamente in atto in stratosfera possa metterci lo zampino? .. vedremo.

 

Gianni Ferri Bontempi

 

14-02-2018

 

i nostri partner